lunedì 13 aprile 2015

"Per me è la cipolla" (momenti televisivi)


Bentornati alla rubrica che analizza i momenti più insoliti ed imbarazzanti della storia della televisione: oggi parlerò di un episodio rimasto nella memoria collettiva dei telespettatori durante una puntata de "L'eredità", all'epoca condotta da Amadeus.
"Per me è la cipolla".

Correva il 2004, e un tal Pedro si presentò come concorrente alla trasmissione, rispondendo in maniera strampalata e completamente fuori luogo alle domande che gli venivano poste. Esordì con un "Sòrrata" di fronte al nome della donna robot del film di Alberto Sordi del 1980 (in realtà si chiamava Caterina), azzeccò "Francia" come nazione collegata all'Italia attraverso il traforo del Moncenisio, ed infine pronunciò la frase che gli donò tanta popolarità, in risposta alla domanda sul Polivinilcloruro: "per me è la cipolla"
Nacque un alterco con Amadeus, che lo portò ad abbandonare lo studio.



Molti lo considerarono uno sciocco o uno sprovveduto, ma in realtà Pedro Valti aveva bene in testa i meccanismi dello show business degli anni 2000, basato sul trash che su una reale preparazione personale.

Il ragazzo di Crema, tra l'altro, aveva già avuto a che fare con la televisione e il mondo degli ortaggi, quando ad "Uomini e Donne" mandò a quel paese Tina… Cipollari. 

Ma fu la partecipazione a "L'eredità" che gli permise di divenire una celebrità sul web, dove iniziò a commercializzare le sue magliette.


Finendo per essere intervistato dal re del trash Andrea Diprè.


Successivamente, la fama acquisita gli permise nel 2015 addirittura di ritornare sul piccolo schermo, all'interno del programma "Uomini e Donne", dove si presentò come "Giampietro".

clicca sull'immagine per vedere il video

clicca sull'immagine per vedere il video

Che ne dite? Avrebbe goduto della stessa popolarità se avesse risposto ad Amadeus "per me è il PVC"?

Nino Baldan


Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...