lunedì 14 dicembre 2015

Because I love you (le cover che non ti aspetti)

Rieccoci con una nuova puntata della rubrica che scova per voi l'origine dei brani di successo! Stavolta a "le cover che non ti aspetti" tratterò di un pezzo che chi nel 2003 aveva almeno quindici/sedici anni non può non ricordare: sto parlando di "Because I love you" di Mark 'Oh meets Digital Rockers! Siete pronti per scoprire la sua storia?

martedì 8 dicembre 2015

10 giochi arcade a caso - prima parte (memorie dalla sala giochi)

immagine da primocanale.it

Ormai, quando si parla di sale giochi, tutti intendono quei tristi luoghi pieni di slot machine, dove anziani e disperati spendono tutti i loro averi nel tentativo che "questa sia la volta buona". Ma un tempo era diverso: si giocava soltanto per il gusto di divertirsi.
Avevo già trattato l'argomento in un altro post, nel quale rievocavo l'alone di trasgressione e di delinquenza presente in quei locali, ma oggi mi sono deciso di inaugurare una nuova rubrica, nella quale riprenderò uno ad uno i mitici cabinati che per un motivo o per l'altro hanno caratterizzato la mia giovinezza. Questa non vuole essere una classifica, e neppure una carrellata di retro-recensioni: la mia attenzione si soffermerà sui ricordi e sugli aneddoti di una gloriosa epoca passata, e che, purtroppo, non tornerà mai più. Siete pronti? Allacciate le cinture che si parte!

domenica 6 dicembre 2015

I fiori di lillà (dove l'ho già sentita?)

Siamo di nuovo insieme per una nuova puntata di "dove l'ho già sentita", che oggi andrà ad analizzare un pezzo dance uscito nell'ormai remoto 2003, e che all'epoca, ricordo, mi aveva riempito di interrogativi sull'apparente nonsense del testo. Sto parlando de "I fiori di lillà" del DJ genovese Daniele Zaffiri (in arte Danijay): conoscevate le origini "famigliari" di questo brano, legato indissolubilmente ad un brano cantautoriale di ben 24 anni prima?

sabato 28 novembre 2015

10 attività veneziane scomparse (ottava puntata)

A grandissima richiesta torna la rubrica dedicata alle attività veneziane scomparse, giunta ormai alla sua ottava puntata, e che nel corso dell'estate ha raccolto complessivamente quasi 9000 visualizzazioni. Oggi prenderò in esame altri 10 negozi che per decenni hanno allietato la vita dei residenti lagunari, e dei quali oggi è rimasto soltanto il ricordo: siete pronti per il nostro viaggio della memoria?

giovedì 26 novembre 2015

50.000 visite: la top ten finora


È un momento storico per il Blog: sono lieto di annunciare il raggiungimento delle 50.000 visualizzazioni di pagina, traguardo che 15 mesi fa appariva assolutamente fuori portata per un sito dedicato perlopiù ad argomenti di nicchia, ma che ieri 25 novembre 2015 è finalmente divenuto realtà!

martedì 24 novembre 2015

Tam Harrow torna sul Blog con "Vodka Kaboom"


Dopo aver intervistato Miki Chieregato, mitico compositore già responsabile del progetto Den Harrow negli anni '80 e recentemente tornato alla ribalta con l'album "Incredibile Idiot" di Tam Harrow, avrei voluto intervistare il secondo autore dei brani, vale a dire Tom Hooker. Purtroppo, trovandosi stretto da una serie di impegni, ha gentilmente declinato l'invito, offrendomi però la possibilità di fare una serie di domande al suo alter ego Tam Harrow, frontman del progetto e icona indiscussa della Italo Disco, che torna sulle pagine del Blog per promuovere il suo ultimo singolo "Vodka Kaboom"!

lunedì 23 novembre 2015

Montaggi video: Obama canta i tormentoni di successo


Immaginate il Presidente degli Stati Uniti d'America davanti ad un microfono non per parlare alla Nazione, ma per interpretare i tormentoni commerciali del momento.
No, non è follia: si tratta di un'operazione di un ragazzo statunitense che, dopo aver visionato per settimane decine e decine di conversazioni del proprio Capo di Stato, ha deciso di aprire un canale Youtube per condividere le sue creazioni più spiritose.
E manco a dirlo, in questo post le troverete TUTTE!

lunedì 9 novembre 2015

Hotel room service (dove l'ho già sentita?)

Siamo di nuovo insieme con una nuova edizione della rubrica che analizza basi e campionamenti dei successi più recenti, scovandone l'origine che spesso risale a tempi più remoti rispetto a quanto ci si possa aspettare. Oggi è la volta di "Hotel room service", brano interpretato da Pitbull che negli ascoltatori più attenti ha suscitato la solita,  consumata domanda: "dove l'ho già sentita?" 

martedì 3 novembre 2015

Con Miki Chieregato da "USSR" a "Vodka Kaboom"


Amici appassionati di Italo Disco, bentornati sulle pagine di questo Blog! Il 30 ottobre 2015 è finalmente uscito il nuovo singolo del progetto Tam Harrow, che come già saprete riunisce i due fautori dei due più importanti album di Den Harrow; la canzone si intitola "Vodka Kaboom" e vuole riprendere 29 anni dopo le medesime sonorità di "USSR", affidata all'epoca alla voce del britannico Eddy Huntington.
E chi meglio del tastierista/compositore Miki Chieregato, vera icona della dance anni '80 a livello mondiale, può parlarci dell'evoluzione delle sonorità "russe" nella Italo Disco, dal 1986 ad oggi?

mercoledì 28 ottobre 2015

Il parrucchino di Hulk Hogan

Premetto che non ho intenzione con questo post di denigrare uno degli eroi della mia infanzia, verso il quale continuo a nutrire stima e ammirazione...ma essendomi imbattuto per caso in una scena assurda e surreale, seconda solo a quella relativa ad Ultimate Warrior con il sigaro in bocca (da me descritta in un articolo pubblicato nel sito "Hall of Shame")... mi sono seduto davanti alla tastiera, pronto a rendere tutti voi partecipi dell'accaduto.

lunedì 26 ottobre 2015

Miami (dove l'ho già sentita?)

Bentornati ad una nuova puntata della rubrica che scova l'origine dei più grandi successi commerciali della musica, analizzandone la base! Oggi vedremo insieme "Miami" di Will Smith...l'avete ascoltata attentamente? Vi siete come il sottoscritto posti la domanda "dove l'ho già sentita?"

venerdì 23 ottobre 2015

Gomorra, tra libro, serie e realtà (di Gennaro Donnarumma)

Ritorna sulle pagine del Blog il giovane giornalista campano Gennaro Donnarumma, che come al solito ci espone le tematiche relative al suo territorio d'origine e di residenza.
Oggi prenderà in esame il fenomeno "Gomorra", scaturito dall'omonimo libro di Roberto Saviano e proseguito con film e serie TV: quanto di reale esiste nell'immagine di Napoli che grazie all'opera è stata diffusa in Italia e nel mondo?


immagine da inkorsivo.com

Il successo di Gomorra è ormai travolgente e non lo scopriamo in questo momento. E’ cominciato probabilmente nel momento in cui Roberto Saviano decise di pubblicare il libro che poi avrebbe scandalizzato e cambiato per sempre la mente di tante persone convinte di una cosa che invece si è rivelata essere l’esatto opposto.

Ero poco più che un ragazzino quando, spinto dalla curiosità, decisi di leggere Gomorra. La lettura è il mio hobby di sempre e pensai di poter arricchirmi leggendo una divertente quanto interessante inchiesta su un fenomeno di cui avevo sentito parlare ma che non mi aveva toccato mai fino in fondo. Sarò sincero: il libro provocò in me un mix tra disgusto e seccatura. Non chiedetemi perché, probabilmente non vi saprei nemmeno rispondere.

giovedì 22 ottobre 2015

"Ritorno al futuro - Parte II": previsioni azzeccate?


Bentornati sulle pagine del Blog: esattamente ieri, mercoledì 21 ottobre 2015 Doc Brown e Marty McFly, provenienti dal 1985, hanno fatto una capatina cinematografica nel nostro tempo; ciò significa che da oggi l'intero film "Ritorno al futuro - parte II" è completamente ambientato nel passato. Ma quali sono state le previsioni azzeccate riguardo la nostra cultura e la nostra società, formulate negli ormai lontani anni '80? Quali invece no?
Addentriamoci, dettaglio dopo dettaglio, nella visione della pellicola!

sabato 17 ottobre 2015

I'm so excited (le cover che non ti aspetti)

Ritorna la rubrica più longeva del Blog, che oggi andrà ad analizzare uno dei pezzi più trasmessi nel corso del 1998 dalle radio italiane: sto parlando di "I'm so excited" della cantante croata Nina Badrić, spesso semplicemente indicata come Nina.
Siete pronti a scoprire le origini della canzone?

lunedì 14 settembre 2015

Il Fascismo che non ti aspetti: 5 momenti televisivi


In questo periodo storico, caratterizzato da una profonda crisi economica e dall'emergenza legata ai migranti, nei mass media si sta più che in passato rafforzando l'idea di "antifascismo di Stato". Temendo un qualsiasi tipo di "deriva populista" le istituzioni si stanno dando più che mai da fare per rafforzare i valori della nostra Costituzione, sventolando spauracchi autoritaristi ed evitando accuratamente qualsiasi elemento possa anche solo lontanamente essere ricondotto al ventennio fascista. Ma non è sempre stato così: pur essendo in vigore la Legge Scelba, l'Italiano ha spesso trattato quel particolare periodo della sua storia più con ironia che con radicale snobbismo, non mancando di citarlo  anche in momenti leggeri e triviali, che all'epoca suscitavano un sorriso, ma che ora spingerebbero qualcuno in malafede a strumentalizzare, appiccicando l'etichetta di "sgradito" a chiunque abbia solo osato attingere da una simbologia che rimasta comunque in voga per ben vent'anni della nostra quotidianità.

domenica 13 settembre 2015

10 giochi a caso per NES (memorie a 8 bit)

Voglio oggi inaugurare una nuova rubrica nostalgica dedicata ai videogiochi: dopo il successo di "10 giochi a caso per Game Boy", con la quale vi ho allietati nei mesi precedenti, è ora la volta di analizzare il parco software del suo fratello maggiore in casa Nintendo, vale a dire il NES. Preparatevi, perchè non ce ne sarà più per nessuno!


01) Super Mario Bros.

Il Nintendo Entertainment System arrivó nella mia abitazione relativamente tardi, ovvero quando lo SNES aveva appena fatto capolino nei negozi. Mio padre, probabilmente, approfittò di un'offerta di qualche giocattolaio portando a casa console, "Super Mario Bros." e "Solstice". L'8-bit Nintendo era stato fino a quel momento il leit-motiv della mia infanzia: tutti i miei compagni di scuola ne erano in possesso (tranne un disgraziato al quale avevano regalato l'Intellivision), e non era inconsueto per me fermarmi ore da loro per dilettarmi in questo o quel gioco.

venerdì 11 settembre 2015

A Sud di nessun Nord (di Gennaro Donnarumma)

Il giovane giornalista campano Gennaro Donnarumma torna queste pagine, da lui scelte per esternare questo suo sfogo a della città di Napoli, martoriata dalla criminalità organizzata e messa troppo spesso in secondo piano dalle istituzioni.
Le sue parole si possono condividere o meno, ma è la prova che all'interno del Blog trovino spazio le opinioni di qualsiasi tipo; l'articolo di Gennaro vuole essere uno spunto alla riflessione, stimolando una sana e costruttiva riflessione sul bene del nostro Paese.
Buona lettura!

immagine da espresso.repubblica.it

“Palermo non mi piace: resto qui perché la voglio cambiare”. Così parlava Paolo Borsellino, forse la vittima più celebre della Mafia, insieme a Giovanni Falcone, quando gli fu chiesto del perché rimanesse a Palermo nonostante il grande rischio che correva. E, difatti, ha pagato con la vita il suo eroismo, il suo amore per una città ed un Paese che invece, oggi come allora, lo ricompensano dando spazio incondizionato ai mandanti di quella carneficina: serie TV, inchieste nei programmi di attualità, addirittura curiosità ed aneddoti.  Ma questa è un’altra storia. Prima di cominciare questa disamina, è doveroso un ringraziamento a Nino, una persona che stimo e apprezzo per quanto costruito su queste pagine, ricche di cose veramente interessanti e meno banali di tante altre che invece qualcuno ci passa per oro colato.

domenica 6 settembre 2015

Ain't nobody (le cover che non ti aspetti)

Benvenuti ad una nuova puntata di "le cover che non ti aspetti"; oggi mi occuperò di uno dei brani più trasmessi dell'estate 2015, tanto da diventare una delle colonne sonore delle nostre vacanze. Sto parlando di "Ain't nobody (loves me better)" di Gelix Jaehn featuring Jasmine Thompson, che altro non è che un rifacimento di un pezzo di ben 32 anni prima! Siete pronti?

immagine da vbox7.com

martedì 1 settembre 2015

"Papà, c'è la neve!"

"Papà, c'è la neve!".
Un sussurro elettrico ed emozionato svegliò Giorgio di soprassalto. Aprì gli occhi, e vide accanto a lui Ilaria, sua figlia di cinque anni. Gli occhi azzurri come quelli della madre risplendevano nel buio, illuminati della gioia di chi per la prima volta aveva visto la neve, e il fatto che fosse caduta proprio la mattina di Natale ne aveva indubbiamente accentuato il fascino.
Guardò la moglie a suo fianco, che era rimasta beatamente a galleggiare nei suoi sogni; dopo averle sistemato per bene il piumone, rispose bisbigliando alla bambina: "ora papà ti porta a vedere la neve!". Incurante che fossero le sette del mattino, e che la sera prima avesse lavorato fino a tardi.

Voleva gustarsi appieno quell'irripetibile momento, condividendo con la figlia un'esperienza che l'avrebbe accompagnata per tutta la vita. Scese dal letto e infilò i piedi nelle pantofole, mentre Ilaria sembrava non stare più nella pelle. Un freddo pungente lo colpì non appena abbandonò il lettone, costringendolo a raggiungere a tastoni il suo maglione di lana abbandonato sul mobiletto.

sabato 25 luglio 2015

10 attività veneziane scomparse (settima puntata)

La prima, la seconda, la terza, la quarta, la quinta e la sesta puntata di questa rubrica ci hanno fatto rivivere i ricordi di ben 60 attività veneziane scomparse: oggi la mia ricerca prosegue con le memorie di altri 10 negozi che nel corso degli ultimi due decenni hanno definitivamente chiuso i battenti. Siete pronti ad immergervi nuovamente nel nostro indimenticabile passato?

mercoledì 22 luglio 2015

Il degrado delle terme di Stabia (di Gennaro Donnarumma)

Il Blog dà il benvenuto sulle sue pagine a Gennaro Donnarumma, giovane giornalista campano, che sulla scia delle "10 attività veneziane scomparse" ci vuole informare anche sulla sua terra. Oggi non ci parlerà di negozi, bensì di qualcosa di molto più grande: le terme di Castellamare di Stabia, un tempo fiore all'occhiello di un'intera regione, ridotte in tempi recenti ad un luogo di abbandono nel quale, tra il silenzio delle istituzioni, aleggia uno stato di degrado assolutamente impensabile per un paese industrializzato come l'Italia.

lunedì 20 luglio 2015

Fashionist (dove l'ho già sentita?)

È di nuovo lunedì, ed è di nuovo tempo di tuffarci alla scoperta delle origini dei successi che hanno attinto a brani del passato! Oggi è la volta di un pezzo dance del 2003, che molti ricorderanno per il suo ritornello-tormentone "Dolce Gabbana Armani Versace Gucci Fiorucci Fendi Ferré": sto parlando di "Fashionist" dei Waldorf, la cui origine è già stata identificata dai più attenti (ma soprattutto dai più stagionati).
Siete pronti?

sabato 18 luglio 2015

10 attività veneziane scomparse (sesta puntata)

La prima, la seconda, la terza, la quarta e la quinta puntata del mio viaggio alla riscoperta delle attività veneziane scomparse ricoprono le prime 5 posizioni della classifica dei post più visti di sempre, con una media di 1.100 visitatori ciascuna.
Qualcuno, afflitto dai ricordi di una Venezia che non c'è più, mi ha pregato di fermarmi: 50 negozi storici che hanno definitivamente abbassato le serrande sono già sufficienti per gettare nello sconforto chiunque in Laguna ci vive o ci ha vissuto, e che camminando per calli e campielli è ormai incapace di trovare punti di riferimento legati alla sua infanzia e giovinezza. Ma il mio viaggio continua: non è mia intenzione far scendere lacrime ma far rivivere i fantastici ricordi dei lettori, che a loro volta condivideranno memorie ed esperienze di una Venezia che non dimenticheremo mai.

immagine da panoramio.org

mercoledì 15 luglio 2015

Bulldozer vs Italian Warrior 2005: il video

Giocherellando con il mio smartphone, mi sono improvvisamente imbattuto in un video che neppure pensavo fosse presente in rete, e che raffigura il sottoscritto a fianco di Bulldozer, a Napoli, nel corso del cosiddetto "Xtreme Tour" della XIW. Il documento mostra con esattezza la mia ultima apparizione su un ring a fianco del colosso genovese, in una cornice scenografica e di pubblico davvero lusinghiera per uno show di wrestling italiano, e che sinceramente nemmeno ricordavo.

lunedì 13 luglio 2015

Play hard (dove l'ho già sentita?)

Benvenuti al nostro appuntamento con la rubrica che scopre l'origine delle basi dei brani di successo: la puntata di oggi è dedicata ai giovanissimi, che hanno apprezzato e ballato una canzone piuttosto recente senza probabilmente conoscerne la genesi. Sto parlando di "Play hard" di David Guetta feat. Ne-Yo e Akon, che i più grandicelli avranno sicuramente commentato con l'emblematica frase, che tra l'altro dà anche il titolo a questo spazio: "dove l'ho già sentita?"

sabato 11 luglio 2015

10 attività veneziane scomparse (quinta puntata)

Dopo prima, la seconda, la terza e la quarta puntata, saldamente in testa nella classifica dei post più visti di sempre, continua la mia avventura alla riscoperta della attività veneziane scomparse: anche oggi analizzerò 10 negozi che in qualche modo hanno caratterizzato i primi anni della mia vita, ma che ora sopravvivono soltanto nella mia memoria.

mercoledì 8 luglio 2015

È quasi magia Johnny (le sigle nel mondo)

Appassionati di cartoni nostalgici, bentornati alla rubrica "le sigle nel mondo"!
Oggi andremo a ripescare "È quasi magia Johnny", analizzando le sigle che l'hanno accompagnato nei vari paesi dov'è uscito, con un occhio rivolto verso i vari adattamenti che la serie ha dovuto subire...cominciamo?

lunedì 6 luglio 2015

Un'estate fa (le cover che non ti aspetti)

Bentornati a "le cover che non ti aspetti", la rubrica che scova l'origine di numerosi brani di successo che altro non sono che reinterpretazioni di pezzi del passato!
Oggi parlerò dei Delta V e della loro canzone "Un'estate fa", uscita nel 2001.
Alcuni penseranno a Mina, altri agli Homo Sapiens, altri ancora a Califano; ma ecco come invece andarono le cose.

sabato 4 luglio 2015

10 attività veneziane scomparse (quarta puntata)

La prima, la seconda e la terza puntata della rubrica hanno raccolto complessivamente 3.420 visualizzazioni, una media di 1.140 visite a post; ciò ha permesso a "10 attività veneziane scomparse" di ritagliarsi il ruolo di rubrica fissa del sabato.
Grazie all'ormai consueta carrellata settimanale, i Veneziani hanno potuto immergersi nei loro ricordi, riportando alla luce momenti indimenticabili del loro passato attraverso la riscoperta di negozi che facevano parte della normale vita quotidiana e dei quali, oggi, ci resta soltanto la memoria. Siete pronti per le 10 botteghe di oggi?

venerdì 3 luglio 2015

Intervista a Rocco Laurita (il wrestling italiano)


Amici del wrestling italiano! Oggi ci spostiamo in Basilicata, precisamente a Potenza, per conoscere Rocco Laurita, il giovane ma lungimirante presidente della Power Wrestling Entertainment, che dalla semiamatoriale IWD è riuscito a portare alla sua corte Chris "Bambikiller" Raaber ed El Ligero, oltre a stringere una fitta rete di collaborazioni con altre realtà nazionali!

mercoledì 1 luglio 2015

5 brani dance strumentali degli anni '80 (prima puntata)

Rieccoci a parlare di anni '80, e rieccoci a parlare di musica. Ovviamente dance.
Era ormai da tempo che desideravo stilare una lista di quei pezzi strumentali che, in un modo o nell'altro, sono rimasti stampati nel mio cervello; sia perché legati a ricordi infantili, sia perché caratterizzati da una melodia o da un groove talmente affascinante da riportarmi con la mente al magico "decennio di plastica", ai suoi film, alle sue serie televisive ma soprattutto ai suoi videogiochi, dai quali questi pezzi sembrano provenire.
Non si tratta di una classifica, la numerazione è puramente casuale, non fate caso se qualche "pezzone" dovesse esser rimasto fuori; mandatemi le vostre segnalazioni e provvederò ad inserirlo nella prossima puntata! Iniziamo?

lunedì 29 giugno 2015

I got it from my mama (dove l'ho già sentita?)

Siamo di nuovo insieme per un'altra puntata di "dove l'ho già sentita?", rubrica che si pone l'obiettivo scoprire l'origine delle basi musicali dei brani di successo. Oggi prenderò in esame il pezzo "I got it from my mama" di Will I Am; oltre alle ragazze in bikini presenti nel video, vi è rimasto per caso in mente anche un certo riff di chitarra?...

sabato 27 giugno 2015

10 attività veneziane scomparse (terza puntata)

Dopo la prima e la seconda puntata, il mio viaggio alla riscoperta delle attività veneziane scomparse giunge oggi al suo terzo capitolo; analizzerò per voi altri 10 negozi storici che negli ultimi 20 anni hanno inesorabilmente chiuso i battenti, alcuni per lasciar posto ad ulteriori luoghi destinati ai turisti, altri -fortunatamente- riconvertendosi in attività "utili".
Ma purtroppo si tratta sempre di eccezioni. Siete pronti?

mercoledì 24 giugno 2015

Dragon Ball Z (le sigle nel mondo)

Dopo una settimana di pausa, torna la rubrica "le sigle nel mondo"! A grande richiesta, oggi analizzerò per voi la seconda parte dell'adattamento televisivo del capolavoro a fumetti di Akira Toriyama, incentrato stavolta sulle avventure di Goku adulto! Siete pronti a vedere di cosa sono stati capaci gli adattatori di tutto di fronte ad un anime del calibro di "Dragon Ball Z"?

lunedì 22 giugno 2015

Crime of passion (le cover che non ti aspetti)

Bentornati a "le cover che non ti aspetti": oggi parlerò dell'origine di un brano dance del 2000, "Crime of passion" dei Bamble B, che all'epoca abbiamo ballato ignorando che in realtà si trattasse di una reinterpretazione di un pezzo di ben 16 anni prima.
Lo sapevate? Vediamo insieme la storia della canzone.

domenica 21 giugno 2015

Il mio articolo su "We The Wrestling"


Sul sito "We The Wrestling" è stato pubblicato oggi il mio pezzo intitolato "La mia idea di wrestling italiano". Tutto è nato dopo l'uscita del mio libro, che ha in qualche modo riportato a galla la questione su come debba essere organizzato, nel nostro paese, lo sport-entertainment. E proprio mentre chiacchieravo con Simone, Gennaro e Luca, ecco lo spunto: creare uno spazio, nel quale avrei potuto approfondire le tematiche trattate nell'opera e condividere ulteriori aneddoti relativi alla scena italiana.

sabato 20 giugno 2015

10 attività veneziane scomparse (seconda puntata)

Dopo il grande successo della prima puntata, ecco a grande richiesta la seconda carrellata delle attività scomparse di Venezia. Anche in quest'occasione avremo modo di riflettere come il tessuto sociale della nostra città, negli ultimi vent'anni, sia inesorabilmente cambiato, andando a ripescare grandi magazzini, biavaroli, cartolerie e negozi di vicinato che ormai vivono soltanto nella nostra memoria.

mercoledì 17 giugno 2015

"Jocks", il film Italo Disco con Tom Hooker

Approfittando di un paio di ore libere durante le quali, per via del caldo e della stanchezza accumulata negli ultimi giorni, non disponevo delle forze necessarie per alzarmi dal divano, mi sono cimentato nella visione di "Jocks - Angeli in discoteca", pellicola datata 1984 e ambientata nel mondo della Italo Disco, com Tom Hooker e Russel Russel come protagonisti. A dir la verità, dell'esistenza del film ero al corrente da anni, avendone più volte letto il titolo sul web, ma lo immaginavo smarrito in qualche polveroso magazzino di una casa cinematografica chiusa da un paio di decenni, qualcosa che nel corso della mia vita non avrei mai davvero avuto occasione di visionare.
E invece eccolo lì, "Jocks", sulla barra dei video consigliati del mio televisore.

lunedì 15 giugno 2015

On the beach (le cover che non ti aspetti)

Torna la rubrica più longeva del blog, che si occupa di scovare i grandi successi del presente e del passato i quali, all'oscuro dei più, non sono altro che cover di pezzi precedenti. Oggi è la volta di "On the Beach" degli York, che proprio l'altra sera mi è capitato di risentire in un locale, facendomi venire l'idea di scrivere questo pezzo. Siete pronti?

venerdì 12 giugno 2015

10 attività veneziane scomparse (prima puntata)

Chi ha visitato Venezia nell'ultimo periodo si sarà accorto di come ormai il capoluogo lagunare sia diventato a tutti gli effetti un parco tematico, con le sue attività commerciali che strizzano l'occhio proprio ai frettolosi gitanti giornalieri; chi viene in città per tre/quattro ore dev'essere attratto a suon di stereotipi e negozi "open space" senza vetrine, che offrano quanto di più scontato ci sia sul mercato, pena il passaggio del turista al negozio successivo. Ma non è sempre stato così.
Avendo avuto l'inestimabile fortuna di essere nato e cresciuto a Venezia, posso garantire che, fino alla metà degli anni '90, i negozi normali esistevano anche qui, conosciuti e frequentatissimi dalla popolazione locale ora decimata dal proliferare del mercato globale del turismo a basso costo, che ha costretto i loro gestori ad abbassare le serrande, a trasferirsi altrove o a convertirsi, per sopravvivere, ad attività prettamente turistiche.
Ecco 10 botteghe ormai scomparse, ma che per sempre vivranno nella nostra memoria di noi ultimi Veneziani.

mercoledì 10 giugno 2015

Heidi (le sigle nel mondo)

Rieccoci con "le sigle nel mondo", la rubrica che va a scoprire le diverse canzoni con le quali serie e cartoni animati sono state accompagnate dei vari Paesi, e che ultimamente sta riscuotendo un grande successo tra i lettori del Blog,! Oggi parlerò di uno degli anime storici del panorama televisivo non solo italiano, vale a dire "Heidi"!

lunedì 8 giugno 2015

Supercafone (dove l'ho già sentita?)

È di nuovo lunedì, giorno che da qualche settimana a questa parte è dedicato a "dove l'ho già sentita?", rubrica che scopre l'origine delle basi delle canzoni di successo.
Oggi parlerà di Piotta: ve lo ricordate "Supercafone", il brano con il quale nel 1999 fu lanciato nell'universo mediatico tricolore? Andiamo a vedere da dove fu campionata.

domenica 7 giugno 2015

Libertà di espressione e censura su questo Blog

A causa di un poco piacevole disguido tra due AMICI del Blog, ecco una piccola riflessione, o se vogliamo un chiarimento, sui fondamenti sui quali si basa questo spazio web.

Io, Nino Baldan, non mi sento il portatore della verità assoluta.
Ho scritto un libro sulla storia del wrestling italiano che narra le vicende dalla mia prospettiva, ma sapendo che come disse Jarabe de Palo, "da che punto guardi il mondo tutto dipende", sono pronto a dare spazio a chiunque non la pensi come me.

Un mancato invito, ad esempio, può da una parte essere interpretato come un bellicoso atto di ostracismo, ma dall'altra una semplice dimenticanza dovute a un sovrapporsi di impegni; proprio per questo dò la parola a chi la pensa in modo differente
Magari non sempre la verità sta nel mezzo (a volte è un po' più in qua, altre un po' più in là), ma di fronte a più opinioni da confrontare, possiamo renderci conto della realtà in maniera più obiettiva, scoprendo che un "pazzo" magari proprio pazzo non era, ma era semplicemente un povero Cristo il cui sistema nervoso era stato ridotto in frantumi.

sabato 6 giugno 2015

My Mine - l'agiografia definitiva


Ritornano le agiografie definitive della musica dance: oggi parlerò della storia di un gruppo italiano (e non tedesco come alcuni credono, seppure sia stata la Germania il paese che maggiormente riconobbe il loro successo), passato alla storia per una sola canzone, "Hypnotic tango", che ancora viene ricordata e citata in giro per il mondo.
Ecco a voi i My Mine.

mercoledì 3 giugno 2015

Il Gabibbo, tra ricordi infantili e la WWE


Il Gabibbo nacque il primo ottobre del 1990 come mascotte della trasmissione "Striscia la notizia". Era un pupazzo tutto rosso, con la testa dall'equivoco aspetto fallico, la sua parlata caratterizzata da un forte genovese.
Il suo nome fu coniato proprio da un vocabolo in uso in quella zona, con il quale i marinai liguri definivano indistintamente arabi e meridionali, scimmiottando la parola "habibi" ("amore, amato") con la quale i levantini appellavano gli interlocutori. Anche a Venezia, fino agli anni '80, gli abitanti del sud erano definiti "cabìbi", prima che il ben più dispregiativo termine "terrone" fosse si diffondesse in laguna attraverso i mass media nazionali.

lunedì 1 giugno 2015

Dragon Ball (le sigle nel mondo)

Ritorna la rubrica che analizza le varie sigle che hanno accompagnato cartoni e serie TV nei vari paesi del mondo: oggi è la volta di "Dragon Ball", opera alla quale sono notevolmente affezionato in quanto il primo manga che collezionai a partire dal lontano 1995, del quale conservo numerosi, nostalgici ricordi.
Ma entriamo subito nei particolari.

Groovejet (dove l'ho già sentita?)

Bentornati alla rubrica che analizza le basi dei brani di successo, facendoci scoprire le canzoni del passato dalle quali sono state campionate! Oggi mi occuperò di "Groovejet (If It Ain't Love)" di Spiller, pezzo del 2000 che segnò tra l'altro il debutto di Sophie Ellis-Bextor come cantante solista. Siete pronti a chiedervi, ancora una volta, "dove l'ho già sentita?"

venerdì 29 maggio 2015

Intervista a Marcello Crescenti - il wrestling italiano


Dopo l'uscita del mio libro "Io e il wrestling italiano", ritornano le interviste esclusive ai protagonisti della storia della scena dello sport-entertainment tricolore!
Oggi è con me Marcello Crescenti, presidente della Xtreme Italian Wrestling, che a 10 anni di distanza dalla mia esperienza nella sua organizzazione ripercorrerà le tappe fondamentali del suo cammino nel mondo del wrestling, senza tralasciare argomenti controversi e retroscena sui quali il web si è sempre diviso! Direi che siamo pronti per iniziare!

giovedì 28 maggio 2015

Le schede telefoniche, tra aste e scassinatori

Una passione che mi accompagnò durante il periodo delle medie e della quale non mi scorderò facilmente fu quella relativa alle schede telefoniche.
Riscopriamo insieme questa mania che nei primi anni '90 contagiò un po' tutti.

mercoledì 27 maggio 2015

"Weeds": una mamma per spacciatrice (no spoiler)


In queste settimane mi sono sottoposto a piccole dosi (tanto per restare in tema di stupefacenti) su Infinity alla visione di una serie americana piuttosto singolare: sto parlando di "Weeds", un bizzarro mix tra "Breaking Dead", "Una mamma per amica" e "Desperate Housewives".
Immaginate una normale famigliola statunitense composta da una giovane e avvenente madre single con due figli maschi, residente in una signorile zona residenziale della California. Ma ciò che rende questo nucleo diverso da quello che caratterizza molte altre produzioni del genere è la professione (se così vogliamo chiamarla) della madre, che per mantenere agiato il proprio tenore di vita e assicurare una buona istruzione ai figli, sbarca il lunario spacciando marijuana.

Share This